All'origine...

Il Centre Méditerranéen è stato fondato da Jean Moreau nel 1952 per contribuire alla pacificazione ed educazione dei giovani, dopo la seconda guerra mondiale. Allora, si faceva sentire l'impellente necessità di un posto di riconciliazione tra popoli e in particolare tra giovani francesi e tedeschi: permettere nuove forme di comunicazione e comprensione tra la gioventù, tramite lo studio della lingua francese, l'espressione artistica e la creatività erano gli obiettivi principali. Molto presto quindi, l'incontro divenne internazionale.

La bellezza mediterranea della Costa Azzurra costituiva un elemento di favore per la costruzione di questo progetto umanistico che fu sostenuto dall'OFAJ (l' Ufficio Franco tedesco per la Gioventu') dal 1963 in poi.

La vegetazione e la cornice idilliaca, l'"art de vivre", le emozioni comuni in un ambiente naturale accurato, hanno a lungo ripagato la semplicità dell'accoglienza .

Nel 1956, giornalmente vi erano rappresentazioni musicali, teatrali, ed é in questo periodo che si abbozza l'idea di un teatro all'aria aperta:e Jean Cocteau qui giunse, come sempre curioso, di una giovinezza vibrante. Nell'arco di quattro anni e fino a qualche mese prima della sua morte, disegnò e infine decorò l'anfiteatro e vi fece nascere, naturalmente, una vita culturale intensa grazie al suo amore per le arti sceniche e alla sua conoscienza di numerosi artisti del suo tempo

Così nasce nel 1958 il festival franco-tedesco per la gioventù, al quale hanno partecipato in chiave amichevole grandi nomi dell epoca: M. Millstein, A. Rubinstein, H. Scerina, R.Kubelick, Munichinger, I. Stern, P. Kuentz, N. Zabaletta, H. Dreyfus, A. Navarra, Guilets, Byron Janis, D. Oistrack, C.Jamet, C. Lardé, P. Lagoya, S. François, J.P. Rampal, J.P. Valez, M.Muller-Kant, G. Tacchino, A. Ciccolini, Magnardi, A. Scherbaum..., con il patrocinio personale di André Malraux e i direttori sucessivi d'Arte e Lettere.

Da allora, la tutela dell'anfiteatro e le animazioni che vi sono rappresentate ogni estate nell'ambito degli scambi artistici internazionali, furono e sono tutt'oggi, un obiettivo principale per il piacere dei partecipanti.

Queste attività artistiche e culturali sono state completate fin dagli inizi, da corsi di lingua e civilizzazione francese che miravano alla scoperta della Francia, della sua lingua, delle sue tecniche e della sua cultura. Progessivamente, vi si elaborò una pedagogia d'avanguardia, evolutiva, che ha saputo adattarsi al contesto attuale dell'insegnamento della lingua e ufficializzarsi accanto ai collaboratori istituzionali.

 



CMEF - Avenue Prince Rainier III de Monaco - Chemin des Oliviers B.P. 38 - 06320 Cap d'Ail - France
T�l. + 33 4 93 78 21 59 Fax + 33 4 93 41 83 96 - pour informations génerales: contact@cmef-monaco.fr
e-mail programme junior: junior@cmef-monaco.fr - e-mail séjours groupes scolaires: groupes@cmef-monaco.fr - Mentions légales